Lucerna romana

La lucerna è un utensile nel quale si utilizza la combustione di olio o sego per mezzo di uno stoppino, per produrre la luce ed era lo strumento più utilizzato  (per produrre luce) nell’impero romano.
Le lucerne in bronzo erano riservate alle sale di rappresentanza delle abitazioni dei nobili.
le lucerne venivano modellate in varie maniere,anche a seconda delle loro funzioni.
Si dividono in:
-lucerne aperte: forma di coppa dal bordo alto;
-lucerne chiuse: hanno il beccuccio come unica apertura.
Le parti principali che compongono le lucerne sono il corpo,il beccuccio e l’ansa, a seconda di come vengono strutturate si può dare una datazione cronologica.

Questa lucerna in particolare è chiusa e presenta una raffinata decorazione che a suo tempo la rese probabilmente un oggetto destinato ai nobili. È stata rinvenuta presso l’area archeologica di Turris Libisonis

Vedi elemento 3d

realizzazione del modello grazie a cortese concessione dalla Soprintendenza Archeologia Belle Arti e Paesaggio per le province di Sassari e Nuoro, Centro di Restauro di Li Punti

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *